Di cibo e di libri: Il conto delle minne (Giuseppina Torregrossa)

dsc_0110

Rubrica Di cibo e di libri

Il conto delle minne di Giuseppina Torregrossa è un romanzo delicato, commuovente, che affronta un argomento difficile, un problema con cui l’autrice -ginecologa che si occupa di prevenzione dei tumori al seno- deve fare i conti ogni giorno. E lo fa con estrema dolcezza e finezza.
Le minne di Sant’Agata, la cui ricetta apre il romanzo, sono cassatine a forma di seni, che ogni anno, il 5 febbraio, Agatina e sua nonna Agata preparano insieme, portando avanti una tradizione di famiglia, per onorare la santa di cui portano nome.
Questi dolci sono il filo conduttore per raccontare una sorta di saga familiare, piuttosto drammatica, che parte dal racconto della bisnonna della protagonista, passa attraverso la sua infanzia, fino ad arrivare all’età adulta. Raccontano quella che è stata la condizione femminile in Sicilia. Sono il mezzo attraverso cui Agatina ricorda gli insegnamenti della nonna, nei momenti di maggior difficoltà, per ritornare sulla giusta strada, per risollevarsi da situazioni spiacevoli.
Le minne, però, rappresentano anche un’eredità di ben altra portata: i tumori al seno che affliggono molte donne di questa famiglia. La preparazione dei dolci, che devono risultare assolutamente perfetti, è una vera e propria offerta alla Santuzza la quale, se rispettata a dovere, proteggerà il seno di chi se ne occupa. Quando qualcuno se ne dimentica, arrivano i problemi.

Il conto delle minne -non si stancava di ripetere nonna Agata- dev’essere pari: due seni e due dolci per ogni fanciulla. Ma la vita è imprevedibile e il seno, morbido viatico di gioia e nutrimento, può celare in sè anche la malattia e il disamore: i conti allora, potrebbero non tornare…” (dalla seconda di copertina)
E non potevano essere altro che le minne ad entrare nella mia cucina dopo questa lettura. Tuttavia queste non sono cassate, come quelle che troviamo nel libro, ma cupcakes che si ispirano proprio a quella ricetta che apre il romanzo, nella forma e negli ingredienti: ricotta e scaglie di cioccolato nell’impasto, glassa bianca e ciliegia per dar l’aspetto di seno.
Ingredienti
85 g di ricotta vaccina
75 g di zucchero
1 uovo
75 g di farina di grano tenero 00
1 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale
1 bacca di vaniglia
2 cucchiai di scaglie di cioccolato fondente
100 ml di panna liquida
2 cucchiai di zucchero
3 ciliegieProcedimento

Amalgamare, con una frusta, la ricotta, lo zucchero e la vaniglia estratta dalla bacca. Aggiungere l’uovo e montare finché si ottiene un composto spumoso. Unire la farina, il lievito, il sale. Mescolare ed infine aggiungere le scaglie di cioccolato. Versare il composto nei pirottini per cupcakes (che a loro volta saranno inseriti nello stampo) e cuocere in forno a 175° per 25-30 minuti.
Montare la panna con lo zucchero, metterla in un sac à poche e decorare i cupcakes (ormai raffreddati). Guarnire ogni cupcake con mezza ciliegia.
Il libro
Il conto delle minne
Giuseppina Torregrossa
Ed. Mondadori, 2009
315 pp.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...