The librarian post #7

librarian

Rubrica The librarian post

Tokyo Blues
Haruki Murakami ; traduzione di Giorgio Amitrano

Giappone. Fine anni sessanta, periodo di lotte e manifestazioni studentesche, di rivoluzioni culturali e politiche. Toru e Naoko, poco meno che ventenni, camminano per le strade di Tokyo, come sospesi, a causa di un terribile segreto che li accomuna, che li ha legati, inevitabilmente, per sempre. Una storia d’amore sconvolgente, tormentata, angosciosa, scandita da molti brani musicali della cultura pop, tanto cara all’autore: Beatles, Doors, Bill Evans, Miles Davis, Rolling Sotnes, Burt Bacarach.
Uno splendido romanzo sulla morte, sulla vita, sull’adolescenza, sull’amore, di una raffinatezza e di una compostezza senza eguali. Disperato e quindi silenzioso, silenzioso e quindi disperato. Romanzo di formazione, assolutamente da leggere. Con fazzoletti a portata di mano.

Lo potete trovare nelle seguenti biblioteche:
[link] [link] [link] [link] [link] [link] [link] [link]

Voto assegnato su aNobii: 5 su 5

Se dovessi tradurlo in decimi: 10 su 10


Le notti bianche
Fedor Dostoevskij

Ambientato in una Pietroburgo deserta e magica, questo breve romanzo, mostra, attraverso un intenso dialogo, il dramma dell’amore non corrisposto. Nella vita di un sognatore, fatta di sole illusioni, arriva improvvisamente la giovane Nasten’ka, incontrata di notte, per caso. Tra i due inizia un rapporto, fatto di confidenze, e il protagonista, per la prima volta, parla con qualcuno del suo drammatico mondo fittizio, per la prima volta prova sentimenti veri, per una persona in carne ed ossa.
Purtroppo una lettera che annuncia le imminenti nozze della ragazza, lo riporterà inevitabilmente alle sue fantasticherie, alla sua tragica solitudine.
Un classico della letteratura russa che non si può non leggere. E la Newton ha pubblicato di recente l’edizione a € 0,99.

Voto assegnato su aNobii: 5 su 5

Se dovessi tradurlo in decimi: 10 su 10


Tartufomania : il tartufo in letteratura, arte, cinema e …cucina
Cetta Berardo
Un percorso emozionale sul tartufo, una panoramica a trecentosessanta gradi su quello che è il principe della tavola piemontese (e non solo).

Attraverso la letteratura, l’arte, il cinema, le implicazioni sociali, Cetta Berardo ricostruisce una particolarissima storia del tartufo.
Interessante, ricco di spunti e di curiosità, per chi vuole saperne di più su questo prezioso dono della terra, scritto talmente bene, che sembra di poter sentire il profumo del tartufo, di poterne percepire la magia.
Lo potete trovare nelle seguenti biblioteche:

Voto assegnato su aNobii: 4 su 5
Se dovessi tradurlo in decimi: 8 su 10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...