Diario di una cuoca: “meatball spaghetti” con lenticchie nere Beluga

spaghettipolpette

Diario di una cuoca

In America gli spaghetti con le polpette sono un piatto rappresentativo della cucina italiana, anche se in Italia non esiste una ricetta di questo tipo, sebbene siano presenti diversi sughi e ragù con polpettine, in varie regioni italiane.
Il piatto pare sia nato dalle mani degli italiani emigrati negli Stati Uniti, i quali disponevano di pasta, salsa di pomodoro e di tagli di carne decisamente poveri, come il macinato per fare le polpette, e si inventarono questo piatto che in qualche modo richiamava le loro tradizioni.
Anche se non puramente italiani, sono senza dubbio un piatto affascinante e, se cucinato con le dovute attenzioni e con prodotti di qualità, anche molto gustoso.
In questa ricetta, ho utilizzato degli spaghetti di Gragnano IGP, del pomodoro datterino della Piana del Sele e, al posto del macinato di carne, lenticchie nere Beluga, per una versione rimaneggiata e vegetariana dei famosi “meatball spaghetti”.

spaghettipolpette2



Ingredienti
per le polpette:
200 g di lenticchie nere Beluga
1 uovo
sale q.b.
pepe nero di Cubeba (isola di Giava)* q.b.
pangrattato q.b.
olio extravergine di oliva (almeno mezzo litro)
per la salsa:
olio extravergine di oliva q.b.
1/4 di porro di Cervere
250 g di passata di pomodoro datterino della Piana del Sele
sale q.b.
polpette di lenticchie
per il piatto finale:
200 g di spaghetti di Gragnano IGP
salsa per condire

Procedimento
Per le polpette, cuocere le lenticchie, previamente sciacquate e immerse in acqua fredda. A cottura ultimata, scolare le lenticchie molto bene, frullarle e condire con sale e pepe. Aggiungere un uovo e poco pangrattato. Amalgamare bene e formare delle polpette. Impanarle nel pangrattato. Friggerle in abbondante olio bollente e scolarle su carta assorbente.
Per la salsa, far soffriggere il porro mondato e tritato finemente, in un filo di olio extravergine di oliva. Aggiungere il pomodoro, salare e far cuocere lentamente per una ventina di minuti. A cinque minuti dalla fine, aggiungere le polpette.
Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua bollente e salata, scolarli e condirli con la salsa.

* Il pepe nero di Cubeba è un pepe molto profumato e aromatico, con note dolciastre e speziate

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Stefania ha detto:

    Sono decisamente stuzzicanti e per me che di carne quasi non ne mangio direi l’ideale. È sempre interessante poi conoscere le notizie sull’ideazione di un cibo. Ciao Elisa 😀

    Mi piace

    1. saporidielisa ha detto:

      Grazie Stefania! A presto!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...