La fame vien leggendo: uno strudel nella città vecchia

Rubrica La fame vien leggendo Ricetta dello strudel qui. Con questa ricetta ho partecipato al gioco online MTChallenge. Spesso, per ritornare alla mia casa prendo un’oscura via di città vecchia. Giallo in qualche pozzanghera si specchia qualche fanale, e affollata è la strada. Qui tra la gente che viene che va dall’osteria alla casa o…

La fame vien leggendo: una tiella come una crêuza de mä

Rubrica La fame vien leggendo Ricetta della tiella qui. Con questa ricetta ho partecipato al gioco online MTChallenge. Crêuza de mä (Fabrizio De André) Prima di leggere clicca qui per ascoltare Umbre de muri muri de mainé dunde ne vegnì duve l’è ch’ané da ‘n scitu duve a l’ûn-a a se mustra nûa e a…

La fame vien leggendo: torta di castagne

Rubrica La fame vien leggendo La nebbia gialla che si gratta la schiena alle finestre, il fumo giallo che si gratta il muso ai vetri delle finestre leccò con la lingua gli angoli della sera, indugiò sulle pozzanghere negli scolatoi, si lasciò cadere sul dorso la fuliggine dei camini, scivolò accanto al terrazzo, fece un…

La fame vien leggendo: il mattino e un croissant

Rubrica La fame vien leggendo Sorge il mattino in compagnia dell’alba innanzi al sol che di poi grande appare su l’estremo orizzonte a render lieti gli animali e le piante e i campi e l’onde. Allora il buon villan sorge dal caro letto cui la fedel sposa, e i minori suoi figlioletti intierpidìr la notte;…

La fame vien leggendo: l’autunno e la cotognata

Rubrica La fame vien leggendo Stagione di nebbie e morbida abbondanza, tu, intima amica del sole al suo culmine, che con lui cospiri per far grevi e benedette d’uva le viti appese alle gronde di paglia dei tetti, tu che fai piegare sotto le mele gli alberi muscosi del casolare, e colmi di maturità fino…

La fame vien leggendo: anisin e ode su la vita ‘d campagna

Rubrica La fame vien leggendo Ma quand s’apròssima la stagion bela, quand la canicola cheus la servela, opura a l’época ch’as fa ‘l vendumie, cantand an mùsica, ciapand dle sumie con la combrìcola dla gent dla sapa, l’è un sté da papa! Tuti alegròciter con soa botelia, destiand la cànova, sfojand la melia, con nòstra…

La fame vien leggendo: cake con miele e pesche

Rubrica La fame vien leggendo Tu sei come una giovane, una bianca pollastra. Le si arruffano al vento le piume, il collo china per bere, e in terra raspa; ma nell’andare, ha il lento tuo passo di regina, ed incede sull’erba pettoruta e superba. E’ migliore del maschio. E’ come sono tutte le femmine di…